Tag: Varese

Centro Icore

Storia

Il Centro Antiviolenza è attivo dall’anno 2010, associazione ONLUS dal 24.02.2012

Principali finalità: offrire aiuto alle donne che subiscono maltrattamenti e violenza in famiglia e nel sociale, rispondere ai loro bisogni restituendo loro autonomia e maggior senso di dignità e autostima.

Equipe

  • 9 operatrici per ascolto e accoglienza
  • 1 assistente sociale
  • 3 psicologhe
  • 2 legali

Apertura al pubblico

  • Lunedì, mercoledì e venerdì: 9,00 – 12,00
  • Martedì e giovedì: 15,00 – 18,00

Reperibilità telefonica

  • Su numero 0331.618959 (tutti i giorni in orario di sportello, segreteria telefonica 24h/24h)
  • Su numero 345.6062090 (tutti i giorni 24h/24h)

Attività

L’Associazione mette a disposizione delle donne i seguenti servizi:

  • Ascolto e accoglienza
  • Progetti personalizzati di fuoriuscita dalla condizione di violenza
  • Consulenza legale
  • Consulenza psicologica
  • Assistenza e orientamento all’accesso dei servizi del territorio
  • Percorsi di inserimento lavorativo
  • Valutazione del rischio
  • Suggerimenti per avvalersi di risorse economiche messe a disposizione da altri enti.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale per la lingua inglese, francese, arabo e albanese.

Contattaci

Indirizzo: Piazza Martiri della Libertà – 21050 Gorla Maggiore (Va)
Telefono: 0331.618959
E-mail: ass.icore@gmail.com
Presidente: Carla Scandroglio
Data di costituzione: 24 febbraio 2012

DonnaSiCura

Storia

Il Centro antiviolenza è associazione ONLUS dal 23/03/2010.

Principali finalità

Il centro antiviolenza DonnaSicura nasce nel 2009 dall’iniziativa di un gruppo di donne, professioniste del settore socio-sanitario, che decidono di mettere la propria esperienza, competenza ed attitudine all’accoglienza al servizio di tutte le donne che subiscono violenza di genere. Si ispira a principi di solidarietà e si propone il sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro familiari, nonché la diffusione della cultura del rispetto dell’altro e della non violenza, non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale.

DonnaSicura Onlus è inserita:

  • Nel Registro Generale Regionale delle Organizzazioni di Volontariato-Sezione della Provincia di Varese.
  • Nell’Albo Regionale delle Associazioni e del Movimento per le Pari Opportunità.
  • Nella Consulta Femminile Provinciale.
  • Nel numero della rete nazionale antiviolenza 1522 del Ministero delle Pari Opportunità.
  • Nel tavolo interistituzionale antiviolenza della provincia di Varese.

Equipe

  • 20 operatrici per ascolto e accoglienza
  • 4 psicologhe
  • 4 legali
  • 1 mediatrice linguistica

Apertura al pubblico

  • Martedì 15,30-18,30 e giovedì 9,30-12.00 sportello di Travedona
  • Lunedì e venerdì 15,30-18,30 mercoledì 9,30-12,00 sportello di Sesto Calende

Reperibilità telefonica

Da lunedì a sabato dalle 8:00 alle 20.00 al tel.: 340. 1548441
dalle 20:00  alle 8.00 al tel. 348.5181663

Tutti i giorni 24h/24h ai seguenti numeri: 033. 21785132 e 033. 1923161

Attività

Servizi di accoglienza e presa in carico

L’associazione mette a disposizione delle donne i seguenti servizi:

DonnaSicura ha aperto a Travedona Monate e a Sesto Calende sportelli dedicati alle donne vittime di violenza e alla loro rete famigliare, dove si propone un percorso di uscita dalla violenza attraverso:

  • ascolto telefonico
  • colloqui di accoglienza
  • consulenza legale
  • sostegno psicologico
  • orientamento al lavoro (in collaborazione con i comuni)
  • progetti personalizzati di fuoriuscita dalla condizione di violenza
  • assistenza e orientamento all’accesso dei servizi del territorio.
  • Percorsi di inserimento lavorativo

Tutti i servizi vengono offerti a titolo gratuito

Altre attività

Formazione

Con questi obiettivi, le volontarie si impegnano nel programma di formazione, volto allo svolgimento delle attività di ascolto ed accompagnamento, mediante corsi specifici teorico-pratici con esperti del settore e con persone già operanti nei centri antiviolenza.

   Prevenzione

  • Nell’ambito della prevenzione, DonnaSicura ha organizzato corsi di difesa personale che, oltre ad istruire sul piano fisico, cercano di potenziare il livello di autostima dei partecipanti, condizione indispensabile per avere un approccio diverso nei confronti della violenza.

Sensibilizzazione

  • L’opera di sensibilizzazione si avvale anche della collaborazione con gli organi di stampa ed altri soggetti impegnati su questo tema per favorire la diffusione della cultura del rispetto e della non violenza e incentivare l’emersione del fenomeno della violenza di genere e in particolare quella domestica.
  • Con la collaborazione di insegnanti e Capi d’Istituto l’associazione sta valutando quali siano le migliori vie ed il giusto linguaggio per intervenire nella scuola con progetti di sensibilizzazione e prevenzione.
  • Il nostro sito donnasicura.org costituisce un supporto di pronto utilizzo per guidare le donne che subiscono violenza nei primi momenti, fornisce informazioni sullo stalking ed offre una rassegna stampa ed una bibliografia ricche ed aggiornate nell’ottica di capire ed approfondire il problema per meglio affrontarlo.

   Monitoraggio

  • DonnaSicura partecipa all’ Osservatorio Provinciale sul maltrattamento domestico e all’Osservatorio regionale antiviolenza
  • Nel 2009 ha inoltre avviato un’indagine conoscitiva a livello locale sulla realtà ed entità del problema “violenza” nel Comune di Travedona Monate, attraverso un questionario recapitato alle singole famiglie. I risultati sono stati elaborati e saranno di supporto per future azioni sul territorio.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale per la lingua cinese, inglese, francese e spagnolo su richiesta.

Contattaci

Indirizzo: via V.Veneto, 25 – 21028 Travedona Monate (VA)
Telefono: 3401548441/03321785132/0331923161
E-mail: donnasi-cura@libero.it – info@donnasicura.org
Sito web: www.donnasicura.org
Responsabile: Dott.ssa Antonietta Luongo
Data di costituzione: 19 dicembre 2009

Altre Sedi

Sportello Travedona Monate (VA)
via V. Veneto, 25
su appuntamento 0332.1785132
martedì dalle 16,00 alle 18,00
giovedì dalle 10,00 alle 12,00

Sportello Sesto Calende (VA)
via V. Veneto, 34
su appuntamento 0331.923161
lunedì dalle 16,00 alle 18,00
mercoledì dalle 10,00 alle 12,00
venerdì dalle 16,00 alle 18,00

Sportello Luino (VA)
p.zza Crivelli Serbelloni
su appuntamento 340.1548441
lunedì dalle 16,00 alle 18,00

Reperibilità h24:
340.1548441 diurno (8,00 -20,00)
348.5181663 notturno (8,00 -20,00)

Rete Rosa

Storia

Il centro antiviolenza Rete Rosa nasce a novembre 2012 dall’attuazione del Piano d’intervento distrettuale a sostegno delle donne vittime di violenza promosso dal Comune di Saronno e finanziato da Regione Lombardia nell’ambito dell’iniziativa “Progettare la Parità in Lombardia” – Piccoli Progetti per Grandi Idee – 2011.

Equipe

20 operatrici per l’accoglienza volontarie
6 psicologhe
6 avvocate

Apertura al pubblico

Lunedì: 14.30 – 17.30
E’ possibile fissare, telefonicamente, appuntamenti in giorni e orari diversi da quelli di apertura al pubblico.

Reperibilità telefonica

Lunedì: 14.30 – 17.30
Martedì – giovedì: 9.30 – 12.30
Telefono: 02.25060600

Attività

Il centro offre supporto alle donne vittime di maltrattamento e violenza attraverso:

  • primo colloquio di ascolto e accoglienza e successivi colloqui di sostegno e orientamento volti a concordare con la donna un percorso di fuoriuscita dalla violenza;
  • accompagnamento alla denuncia e orientamento ai servizi;
  • consulenza legale gratuita;
  • consulenza e sostegno psicologico: tre incontri gratuiti.

Altre Attività

  • Eventi, incontri, convegni, seminari di conoscenza del servizio;
  • attività di sensibilizzazione e formazione nelle scuole del territorio.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale su richiesta.

Contattaci

Responsabile: Anna Capovilla
Data di costituzione: 2001
Indirizzo: via Marconi 5, Saronno
Tel. 02.25060600
e-mail: info@reterosa.eu
sito web: www.reterosa.eu
Tipologia ente: Associazione
Servizi erogati: orientamento; accoglienza; assistenza psicologica e legale
Gestiscono case rifugio: no

Filo Rosa AUSER

Storia

Filo Rosa Auser è l’unica sede Auser a livello nazionale che si occupa di lotta e prevenzione alla violenza di genere.
Nasce nel luglio 2006, per volontà della responsabile del centro, allora coordinatrice provinciale del Filo d’argento. Il progetto di costituire un centro antiviolenza di riferimento per le donne residenti nei comuni a Sud della Provincia di Varese incontra l’interesse del comune di Cardano al Campo, che mette a disposizione una sede e stipula una convenzione con il centro.

Equipe

15 operatrici di accoglienza di cui 3 counselor
2 psicologhe
1 assistente sociale
3 legali
1 consulente del lavoro

Apertura al pubblico

Sede di Cardano al Campo
Martedì – Venerdì 16.30 – 19.30
Mercoledì – Giovedì – Sabato 9.30 – 12.30

Sede di Legnano
Martedì, giovedì e sabato dalle 9.30 alle 14.00

Reperibilità telefonica

Sede di Cardano al Campo
8.00 – 20.00
E’ possibile lasciare un messaggio in segreteria in qualsiasi momento nella giornata.
Telefono: 348.3069895

Sede di Legnano
Telefono: 348.321.24.82 dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 20.00

Attività

L’associazione offre ascolto e sostegno alle donne vittime di violenza e maltrattamento mettendo loro a disposizione i seguenti servizi:

  • ascolto telefonico;
  • colloqui di accoglienza, sostegno e orientamento nel percorso di
  • fuoriuscita dalla violenza;
  • consulenza legale gratuita;
  • consulenza psicologica: il primo incontro di consulenza è gratuito,
  • vengono poi proposti alla donna pacchetti di 5 incontri a tariffa agevolata;
  • gruppi di mutuo aiuto.

Altre Attività

  • Eventi ed iniziative di sensibilizzazione;
  • percorsi formativi nelle scuole secondarie di secondo grado di Gallarate.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale su richiesta.

Contattaci

Sede di Cardano al Campo
Responsabile
: Antonella Manfrin
Data di costituzione: 2006
Indirizzo: via Cavallotti 6, Cardano al Campo
Tel. 392.6784436 – Reperibilità ed emergenze 348-3069895
e-mail: auserfilorosa@libero.it
sito web: www.filorosaauser.org
Tipologia ente: Associazione
Servizi erogati: orientamento; accoglienza; assistenza psicologica e legale
Gestiscono case rifugio: no

Sportelli e altre sedi

Sede di Legnano
Responsabile: Cristina Barbieri
Data apertura: Marzo 2015
Indirizzo: via XX Settembre, 30 padiglione B5
Tel. 348.3212482 dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 20.00
e-mail: auserfilrosa@libero.it
sito web: www.filorosaauser.org
Tipologia ente: Associazione
Gestione case rifugio: no

E.VA ONLUS – Servizio antiviolenza

Storia

E.VA ONLUS – Servizio antiviolenza opera a Busto Arsizio dal 2011. Nasce sull’input del Progetto S.AV@ – Servizio antiviolenza sviluppato all’interno dell’ufficio di Piano del Comune di Busto Arsizio di cui un esito è, a ottobre 2010, la sottoscrizione, da parte di 17 attori del territorio, di un Protocollo di intesa per la promozione di strategie condivise finalizzate alla prevenzione e al contrasto del fenomeno della violenza nei confronti dei soggetti deboli.

Equipe

2 assistenti sociali
4 psicoterapeuti
9 avvocati
Il centro si avvale anche di un gruppo di volontarie per le attività di promozione di iniziative, eventi e la gestione le attività organizzative del Centro.

Apertura al pubblico

Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00
Si riceve anche il pomeriggio su appuntamento.

Reperibilità telefonica

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 18.00
Telefono: 334.5369630
E’ possibile lasciare un messaggio in segreteria in qualsiasi momento. Il centro antiviolenza garantisce la richiamata delle telefonate registrate la mattina successiva nei giorni feriali e il lunedì mattina nel caso di telefonate ricevute nel corso del week end.
Il centro è collegato al numero nazionale 1522.

Reperibilità presso il pronto soccorso dell’ospedale di Busto Arsizio
24h/24 dal lunedì al venerdì

Attività

Il centro, attraverso un’equipe di professioniste, fornisce alle donne un percorso strutturato di fuoriuscita dalla violenza:
Alle donne vittime di violenza offre:

  • primo colloquio di accoglienza, entro 5 giorni dal primo contatto della donna con il centro o dalla segnalazioni da parte dei servizi sociali del Comune, dalle Forze dell’Ordine o da parte di qualunque altro soggetto della Rete. Il colloquio è effettuato da un’assistente sociale;
  • sostegno e assistenza psicologica: la donna dopo il primo incontro di accoglienza inizia un percorso, articolato in 6 incontri, di presa in carico con una psicologa;
  • consulenza e assistenza legale: dopo il primo incontro gratuito di consulenza legale con un’avvocata, per le donne che lo desiderano, vi è la presa in carico legale. Sono previste tariffe calmierate per le donne che non rientrano nel gratuito patrocinio;
  • accompagnamento e orientamento ai servizi: affiancamento nella fruizione di servizi, nelle procedure amministrative e nel percorso della denuncia, attraverso: incontri di equipe mensili con le assistenti sociali del comune per la presa in carico integrata della donna;
  • la presenza di una professionista del centro nella fase della denuncia della donna (anche quando la donna si presenta direttamente dalle forze dell’ordine, senza passare prima dal centro antiviolenza);
  • orientamento lavorativo: attraverso accordi con un’agenzia di lavoro.
  • assistenza sociale.

Altre Attività

  • Eventi, incontri, convegni, seminari di conoscenza del servizio, prevenzione, sensibilizzazione rispetto al tema della violenza di genere;
  • percorsi di formazione e sensibilizzazione nelle scuole del territorio;
  • stage di studentesse di alcune scuole secondarie presso il centro antiviolenza.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale su richiesta.

Contattaci

Responsabile: Dott.ssa Cinzia Di Pilla
Data di costituzione: 2011
Indirizzo: Via San Michele, 1bis, Busto Arsizio
Cell. 334.5369630
e-mail: eva-onlus@libero.it
sito web: www.evaonlus.it
Tipologia ente: Onlus
Servizi erogati: orientamento; accoglienza; assistenza psicologica e legale
Gestiscono case rifugio: no

EOS – Centro ascolto Donna

Storia

L’associazione EOS – Centro Ascolto Donna è attiva nella provincia di Varese dal 1998. Nasce su iniziativa di un gruppo di donne, a seguito della constatazione della necessità di avviare delle azioni per l’emersione, la prevenzione del fenomeno e il sostegno delle donne vittime della violenza.
L’associazione aderisce aderisce alla Rete regionale dei Centri antiviolenza e delle Case delle donne e alla Rete nazionale dei centri antiviolenza D.i.Re.

Equipe

10 operatrici di accoglienza
5 legali
2 psicologhe

Apertura al pubblico

Lunedì – Giovedì 14.30 – 17.30
Martedì – Giovedì – Venerdì 9.00 – 12.30

Reperibilità telefonica

Nei giorni e ore di apertura del centro.
E’ possibile lasciare in qualsiasi momento un messaggio in segreteria, si viene ricontattate entro le 8 ore successive.
Telefono: 0332.231271 | 370.3264428
Il centro è collegato al numero nazionale 1522.

Attività

L’associazione è pensata come spazio di ascolto della donna e mette a disposizione i seguenti servizi a:

  • ascolto telefonico;
  • colloqui di accoglienza e di orientamento alla definizione del percorso di fuoriuscita dalla violenza;
  • sostegno psicologico (da 5 a 10 incontri gratuiti);
  • consulenza legale;
  • affiancamento al percorso della denuncia;
  • accompagnamento ai servizi per la ricerca lavoro e abitativa.

Altre Attività

  • Attività di sensibilizzazione sul territorio;
  • percorsi formativi nelle scuole rivolti sia agli studenti che agli insegnanti.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale per inglese e francese, arabo su richiesta.

Contattaci

Responsabile: Camilla Zanzi
Data di costituzione: 1997
Indirizzo: Via Frasconi 4, Varese
Cell. 0332.231271 | Cell. 370.3264428 | Fax 0332 496511
e-mail: eosvarese@virgilio.it
Tipologia ente: Onlus
Servizi erogati: orientamento; accoglienza; assistenza psicologica e legale
Gestiscono case rifugio: no