Tag: Milano

Fondazione Caritas Ambrosiana SeD-Servizio disagio donne

Storia

La Caritas Ambrosiana ha iniziato a prestare la propria attenzione alla violenza domestica nel 1994 aprendo un’area specifica, l’ Area maltrattamento e grave disagio della donna che fin dall’inizio ha svolto le seguenti attività:

  • studio e ricerca
  • informazione e sensibilizzazione
  • formazione di operatori e volontari
  • promozione di nuovi servizi
  • rapporti con le Istituzioni e con le Forze dell’ordine
  • intervento diretto con le donne: SeD – Servizio Disagio donne  e la rete delle ospitalità

L’obiettivo dell’Area era ed è quello di proteggere le donne e di accompagnarle in un percorso di autonomia. Perseguire tale obiettivo ha previsto l’avvio di un centro di ascolto specifico divenuto  il Se.D – Servizio Disagio donne nel 1998 e l’apertura di una prima Casa di ospitalità a cui sono seguite altre strutture e la loro messa in rete.

Equipe

  • 1 coordinatrice d’area
  • 1 responsabile del servizio di ascolto, accoglienza e presa in carico
  • 2 assistenti sociali
  • 1 operatrice anche con competenze di segreteria

Orari

  • Dal lunedì al venerdì 00 – 18.00

In altri orari è attiva la segreteria telefonica

L’intervento diretto con le donne: il SeD – Servizio Disagio donne

Offre ascolto e accoglienza, allo scopo di accompagnare la donna “attraverso la relazione di aiuto donna con donna” a scelte consapevoli per costruire un percorso di autonomia, salvaguardando il suo diritto e quello dei suoi figli di uscire dalla sfera della violenza per ritrovare situazioni di benessere e di serenità.

Le azioni del Se.D. sono:

  • Ascolto e accoglienza anche telefonica
  • Presa in carico donne maggiorenni senza figli, elaborazione di progetti individuali di uscita dalla violenza;
  • Attivazione di eventuali consulenze legali e psicologiche ed orientamento al lavoro attraverso i servizi Caritas e/o della rete antiviolenza;
  • Protezione e servizi di autonomia abitativa temporanea;

Altri servizi

  • Servizi di consulenza e orientamento a singoli cittadini ed enti

Il territorio dell’intervento Caritas comprende la Provincia di Milano, di Monza-Brianza, parte di quella di Como e di Bergamo, la Provincia di Lecco e di Varese

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale su richiesta.

Contattaci

Indirizzo: Via della Signora, 3 – 20122 Milano
Telefono: 02.76037352
E-mail: maltrattamentodonne@caritasambrosiana.it
Sito web: www.caritasambrosiana.it/aree-di-bisogno/maltrattamento-donna
Responsabile: Maria Claudia Biondi
Data di costituzione: 1994

Fondazione Somaschi Onlus

Storia

Fondazione Somaschi eredita nel 2013 l’attività quindicinale dei Padri Somaschi nel campo del contrasto alla violenza alle donne. Ha attivo un centro antiviolenza e case protette per l’accoglienza residenziale di donne sole o con figli a carico, con case differenziate e rispettose della tipologia del disagio. Il territorio di intervento è la città di Milano e hinterland anche se le segnalazioni per l’accoglienza provengono da tutto il contesto regionale.

Equipe Centro Antiviolenza

1 coordinatrice
2 operatrici  per l’accoglienza
1 psicoterapeuta
1 assistente sociale

Apertura al pubblico del centro antiviolenza

Lunedi e venerdì       9.00 – 18. 00

Reperibilità telefonica

H24

Attività

L’associazione mette a disposizione alle donne i seguenti servizi:

  • ascolto telefonico
  • colloquio di accoglienza e di presa in carico
  • consulenza e assistenza legale
  • consulenza psicologica
  • orientamento alla ricerca lavorativa e abitativa
  • ospitalità

Altre attività

  • Percorsi formativi nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale su richiesta.

Contattaci

Indirizzo: Piazza XXV Aprile, 2 – 20121 Milano
Telefono: 3349270177
E-mail: accoglienzadonne@fondazionesomaschi.it
Sito web: www.fondazionesomaschi.it
Coordinatore: Valerio Pedroni
Data di costituzione: 2013 (La fondazione eredita l’attività quindicinale dei Padri Somaschi nel campo della violenza alle donne)

Soccorso Violenza Sessuale e Domestica – SVSeD

Storia

Il Soccorso Violenza Sessuale e Domestica (SVSeD) è un servizio di emergenza e urgenza attivo presso la Clinica Mangialli dal 1996, a seguito dell’introduzione della legge 66/1996 che modifica il reato di violenza sessuale da reato contro la morale pubblica a reato contro la persona.
Si tratta del primo servizio pubblico di supporto sanitario, psicologico e sociale a favore delle persone vittime di violenza sessuale e domestica in Italia.
Nel corso degli anni il servizio ha sviluppato una serie di azioni per il contrasto del maltrattamento. Nel 2007, dalla consapevolezza che il fenomeno si riscontra soprattutto a livello domestico, si è aggiunto il Soccorso Violenza Domestica. Da allora il centro antiviolenza pubblico localizzato in Clinica Mangiagalli è stato SVSeD (Soccorso Violenza Sessuale e Domestica).

Equipe

2 psicologhe
2 assistenti sociali
1 ginecologa
1 infermiera/ostetrica
1 medico legale
1 operatrice d’accoglienza dell’associazioni Telefono Donna Onlus e SVSDonnAiutaDonna Onlus.

Inoltre si avvale, grazie ad una convenzione, di 21 legali di SVSDAD e di 7 mediatori linguistico – culturali di una cooperativa sociale.

Apertura al pubblico

Lunedì – Venerdì 8.30 – 17.00

Reperibilità telefonica

Tutti i giorni 24h/24
Telefono: 02.55032489 per la violenza sessuale 1 ginecologa, 1 infermiera/ostetrica, 1 medico legale
02.55038585 per la violenza domestica 1 assistente sociale/psicologa, 1 medico legale
Il centro è collegato al numero nazionale 1522.

Attività

SVSeD garantisce assistenza sanitaria, psicologica, sociale e medico legale alle donne vittime di violenza. La sua localizzazione all’interno di un dipartimento ospedaliero ha permesso il coinvolgimento di tutte le specialità internistiche chirurgiche, psichiatriche, pediatriche, ostetrico-ginecologiche. Il lavoro dei medici e infermiere/ostetriche è sempre integrato con attività di sostegno da parte di psicologhe e assistenti sociali. Inoltre, al servizio si affiancano gli avvocati penalisti e civilisti dell’associazione di volontariato SVS Donna Aiuta Donna, per l’assistenza legale alla donna.
Gli avvocati garantiscono a tutte le donne che vengono al servizio una consulenza e assistenza legale gratuita per la vittima. Ogni giorno una volontaria di SVSDAD onlus è disponibile per l’accoglienza alle vittime, gli eventuali accompagnamenti e per offrie un aiuto economico per le prime necessità.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale ogni giorno per la lingua araba, romena, inglese, francese, cinese, indiano, cingalese, urdu,turco, filippino e bulgaro.

Contattaci

Responsabile: Alessandra Kustermann
Data di costituzione: 1997
Indirizzo: Via Della Commenda 12, Milano
Tel. 02.55032489 | 02.55038585 | Fax. 02.55032130
e-mail: svsed@policlinico.mi.it
sito web: www.svsdad.it
Tipologia ente: Servizio sanitario
Servizi erogati: assistenza sanitaria da parte di ginecologa,medico legale, infermiera/ostetrica 24 ore su 24, 365 giorni all’anno; accoglienza e informazioni da parte del personale sanitario e psicosociale; percorso psicologico di elaborazione del trauma; follow-up sanitari e psicosociali
Gestiscono case rifugio: no

Telefono Donna Onlus Milano

Storia

Accoglie le richieste d’aiuto delle donne e delle famiglie in difficoltà, in particolare delle vittime di violenza domestica e di stalking, offrendo gratuitamente i servizi di accoglienza e ascolto telefonico (attivo 24 ore su 24, anche nei giorni festivi), percorsi di counseling, consulenza psicologica e legale, orientamento al lavoro, ai servizi sociali territoriali oltre all’invio alle reti contro la violenza del territorio. Ad oggi sono più di 91.000 i casi seguiti da Telefono Donna, provenienti da tutta Italia, di cui più di 27.400 di violenza domestica.

E’ una ONLUS, iscritta al Registro Generale Regionale delle Associazioni di Volontariato e di Solidarietà Familiare, fa parte del C.N.D.I. (Consiglio Nazionale Donne Italiane) ed è affiliato al Conseil International des Femmes (ONU).

Equipe

10 operatrici dedicate all’accoglienza
10 educatrici
10 psicologhe
2 avvocati
1 consulente del lavoro
10 counselor

Apertura al pubblico

Il Centro è aperto al pubblico dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.30 alle ore 17.30

Reperibilità telefonica

Il servizio di reperibilità telefonica è garantito 24 h su 24 ai numeri:
02.6444.3043/44 violenza domestica
02.366.688 antistalking

Telefono Donna è collegato al numero nazionale antiviolenza 1522.

Attività

Telefono Donna garantisce i seguenti servizi:

  • Accoglienza e ascolto telefonico o in sede.
  • Consulenza psicologica.
  • Consulenza legale gratuita.
  • Counseling.
  • Gruppi di auto mutuo aiuto.
  • Casa Rifugio: servizio di accoglienza abitativa temporanea.

Altre attività

  • Accompagnamento ai servizi sociali territoriali.
  • Sportelli Antistalking: presso l’A.O. Niguarda Ca’ Granda di Milano e presso l’Ospedale Manzoni di Lecco.
  • Sportelli Rosa: nati per fornire sostegno, informazione e supporto psicologico alle donne in cerca di un’occupazione.
  • Interventi di prevenzione e di riduzione del rischio di dipendenza.
  • Attività di sensibilizzazione conferenze e incontri sulle tematiche delle pari opportunità e della prevenzione della violenza in tutte le sue forme.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale su richiesta.

Contattaci

Indirizzo: Piazza Ospedale Maggiore, 3 20162 Milano
Telefono segreteria: 02.6444.4006
Telefono ascolto: 02.6444.30. 43/44
Fax: 02.6444.3042
Email: centroantiviolenzatd@comunedimagenta.it.
Sito web: www.telefonodonna.it
Legale Rappresentante: Rita Vacchini
Data di costituzione: 1992
Casa rifugio:

Mittatron Onlus

Storia

Mittatron Onlus – Sportello Donna di Bresso nasce nel 2009 all’interno dell’associazione sociale Mittatron per volontà della responsabile del centro. Il progetto prende avvio nel novembre 2008 con un finanziamento della Fondazione Nord Milano. Ad aprile 2011, la giunta del Comune di Bresso delibera l’istituzione dello Sportello donna 3D come servizio comunale a sostegno delle donne vittime di maltrattamento e violenza.
Lo sportello opera quale servizio dell’ambito territoriale del Piano di Zona di Cinisello Balsamo.

Equipe

10 operatrici per l’accoglienza
3 psicologhe di cui 1 psicologa del lavoro
1 assistente sociale
3 avvocati
1 mediatrice linguistica

Apertura al pubblico

Lunedì 16.00-19.00
Martedì 15.00 -19.00
Mercoledì 9.00-12.00
Giovedì 15.00-19.00
Venerdì 9.00 -12.00
Sabato 9.00 -12.00

Reperibilità telefonica

Nei giorni e ore di apertura del centro
Telefono: 02.61455370/371

In altri giorni e orari è possibile lasciare un messaggio in segreteria. È garantita la richiamata telefonica nei giorni e orari di apertura.

Sportello decentrato
Comune di Cormano

Attività

Il centro, collocato in un quartiere Aler di Bresso è punto di riferimento per le donne in difficoltà. Svolge inoltre attività di presidio del territorio, attraverso l’organizzazione di diverse iniziative anche non strettamente legate al tema della violenza.
Il centro offre alle donne in difficoltà supporto attraverso:

  • primo colloquio di accoglienza e ascolto: effettuato da consulenti di accoglienza formate sui temi della violenza e da studentesse in psicologia dell’Università Bicocca con la quale il centro ha stretto una convezione, tutte volontarie;
  • accompagnamento e orientamento nella fase di denuncia, alle udienze in tribunale, ai servizi socio sanitari;
  • sostegno e assistenza psicologica gratuiti sino al termine del percorso della donna;
  • consulenza e assistenza legale: un incontro informativo con un legale gratuito, a cui può seguire, se la donna lo richiede, l’assistenza legale. In questo caso, se la donna che richiede assistenza legale non rientra nel gratuito patrocinio, sono previste delle agevolazioni nelle tariffe e nei pagamenti.

Altre Attività

    • Eventi, incontri di conoscenza del servizio;

iniziative di prevenzione, sensibilizzazione rispetto al tema della violenza di genere;

  • attività di formazione e sensibilizzazione nelle scuole del territorio;
  • iniziative culturali (corsi di computer, corsi di pittura, laboratori per bambini, spettacoli teatrali, iniziative di affido cani) pensate come
  • occasioni relazionali, di “aggancio” delle donne in difficoltà.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale per la lingua araba, inglese e francese.

Contattaci

Responsabile: Giuseppina Spaghetto
Data di costituzione: 2001
Indirizzo: via Bologna 4, Bresso
Tel. 02.61455370/371
e-mail: sportellodonna.info@gmail.com
sito web: www.losportellodonna.it
Tipologia ente: Associazione
Servizi erogati: orientamento; accoglienza; assistenza psicologica e legale
Gestiscono case rifugio: no

Filo Rosa AUSER

Storia

Filo Rosa Auser è l’unica sede Auser a livello nazionale che si occupa di lotta e prevenzione alla violenza di genere.
Nasce nel luglio 2006, per volontà della responsabile del centro, allora coordinatrice provinciale del Filo d’argento. Il progetto di costituire un centro antiviolenza di riferimento per le donne residenti nei comuni a Sud della Provincia di Varese incontra l’interesse del comune di Cardano al Campo, che mette a disposizione una sede e stipula una convenzione con il centro.

Equipe

15 operatrici di accoglienza di cui 3 counselor
2 psicologhe
1 assistente sociale
3 legali
1 consulente del lavoro

Apertura al pubblico

Sede di Cardano al Campo
Martedì – Venerdì 16.30 – 19.30
Mercoledì – Giovedì – Sabato 9.30 – 12.30

Sede di Legnano
Martedì, giovedì e sabato dalle 9.30 alle 14.00

Reperibilità telefonica

Sede di Cardano al Campo
8.00 – 20.00
E’ possibile lasciare un messaggio in segreteria in qualsiasi momento nella giornata.
Telefono: 348.3069895

Sede di Legnano
Telefono: 348.321.24.82 dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 20.00

Attività

L’associazione offre ascolto e sostegno alle donne vittime di violenza e maltrattamento mettendo loro a disposizione i seguenti servizi:

  • ascolto telefonico;
  • colloqui di accoglienza, sostegno e orientamento nel percorso di
  • fuoriuscita dalla violenza;
  • consulenza legale gratuita;
  • consulenza psicologica: il primo incontro di consulenza è gratuito,
  • vengono poi proposti alla donna pacchetti di 5 incontri a tariffa agevolata;
  • gruppi di mutuo aiuto.

Altre Attività

  • Eventi ed iniziative di sensibilizzazione;
  • percorsi formativi nelle scuole secondarie di secondo grado di Gallarate.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale su richiesta.

Contattaci

Sede di Cardano al Campo
Responsabile
: Antonella Manfrin
Data di costituzione: 2006
Indirizzo: via Cavallotti 6, Cardano al Campo
Tel. 392.6784436 – Reperibilità ed emergenze 348-3069895
e-mail: auserfilorosa@libero.it
sito web: www.filorosaauser.org
Tipologia ente: Associazione
Servizi erogati: orientamento; accoglienza; assistenza psicologica e legale
Gestiscono case rifugio: no

Sportelli e altre sedi

Sede di Legnano
Responsabile: Cristina Barbieri
Data apertura: Marzo 2015
Indirizzo: via XX Settembre, 30 padiglione B5
Tel. 348.3212482 dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 20.00
e-mail: auserfilrosa@libero.it
sito web: www.filorosaauser.org
Tipologia ente: Associazione
Gestione case rifugio: no

Cerchi d’acqua cooperativa sociale a r.l. – Contro la Violenza alle donne – Contro la violenza in famiglia Onlus

Storia

La cooperativa Cerchi d’acqua si caratterizza per l’offerta alla donna di interventi psicologici e psicoterapeutici anche a lungo termine. È nata nel 2000 dall’equipe di accoglienza della Casa delle Donne Maltrattate di Milano allo scopo di ampliare lo spazio di intervento psicologico offerto alle donne che subiscono violenza e maltrattamento.
La cooperativa aderisce ed è fondatrice della Rete Regionale dei Centri antiviolenza e delle Casa delle donne della Lombardia ed è socia fondatrice della Rete Nazionale dei Centri Antiviolenza D.i.Re.

Equipe

15 consulenti di accoglienza
4 psicologhe psicoterapeute
4 legali
1 consulente per l’orientamento al lavoro

Apertura al pubblico

Lunedì 10.00 – 14.00
Dal Martedì al Giovedì 10.00 – 18.00
Colloqui e percorsi rivolti alle donne e alla loro rete relazionale dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 18.00, su appuntamento.

Reperibilità telefonica

Nei giorni e orari di apertura del centro.
Nei giorni di chiusura è attiva una segreteria telefonica.
Telefono: 02.58430117
Il centro è collegato al numero nazionale 1522.

Attività

Il Centro Antiviolenza Cerchi d’Acqua, con un’esperienza pluriennale sulle problematiche della violenza, offre ascolto, sostegno alle donne che subiscono violenza e/o maltrattamento e alla loro rete positiva (parenti, amici, ecc). Il presupposto alla base dei servizi offerti è che donna abbia in sé la forza e le risorse per uscire dalla violenza.
Alle donne che subiscono violenza e maltrattamento offre:

  • ascolto telefonico;
  • colloqui di accoglienza e orientamento volti a riconoscere e comprendere la propria situazione di disagio ed avviare percorsi di autonomia;
  • sostegno psicologico per supportare l’uscita dalla situazione di disagio attraverso l’elaborazione dei vissuti indotti dalla violenza;
  • percorsi di psicoterapia per elaborare il trauma e rafforzare l’identità femminile gravemente colpita dalle esperienze di violenza;
  • gruppi di auto aiuto per creare spazi di confronto e condivisione tra le donne che hanno vissuto situazioni di maltrattamento e/o abuso sessuale all’interno della famiglia;
  • consulenze informative legali in ambito civile e penale;
  • percorsi di orientamento al lavoro, sostegno all’inserimento lavorativo attraverso il recupero e la valorizzazione delle esperienze lavorative pregresse e l’emersione di risorse ed abilità presenti ma non riconosciute.

Alla rete relazionale positiva della donna offre:

  • ascolto telefonico;
  • colloqui di accoglienza per aiutare le figure della rete relazionale a comprendere la situazione al fine di sostenere positivamente le donne loro vicine;
  • colloqui di consulenza psicologica per affrontare e superare il disagio e i sentimenti complessi e contrastanti di chi è coinvolto indirettamente nelle situazioni di violenza.

Altre Attività

  • Percorsi formativi rivolti a: studenti e insegnanti nelle scuole, operatori sociosanitari, forze dell’ordine, operatrici di altri Centri Antiviolenza;
  • campagne ed eventi di sensibilizzazione sul tema della violenza.
  • sostegno psicologico per supportare l’uscita dalla situazione di disagio attraverso l’elaborazione dei vissuti indotti dalla violenza.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale su richiesta.

Contattaci

Responsabile: Graziella Mazzoli
Data di costituzione: 2000
Indirizzo: Via Verona 9, Milano
Tel. 02.58430117
e-mail: info@cerchidacqua.org
sito web: www.cerchidacqua.org
Tipologia ente: Cooperativa sociale
Servizi erogati: orientamento; accoglienza; assistenza psicologica (sostegno psicologico, psicoterapia e gruppi di auto aiuto); consulenza legale; orientamento al lavoro
Gestiscono case rifugio: no

Casa delle Donne Maltrattate di Milano

Storia

La Casa delle Donne Maltrattate di Milano nasce nel 1988. Socie fondatrici sono un gruppo di donne appartenenti all’UDI.

Nel 1986 creano il primo centralino telefonico in Italia, e successivamente nel 1988 il primo centro di accoglienza, avviando così una lunga esperienza di ascolto e affiancamento alle donne nei percorsi di uscita dal maltrattamento mediante colloqui di accoglienza. Nel 1992 viene aperta la prima casa di ospitalità. Oggi la Casa delle Donne Maltrattate gestisce 5 case per l’ospitalità e il rifugio della donna. Ospita unicamente donne senza figli.

Accanto ai servizi offerti alle donne, la Casa delle Donne Maltrattate di Milano è impegnata in attività culturale – politico di emersione, prevenzione e formazione.

E’ fra le fondatrici della Rete regionale dei Centri antiviolenza e delle Case delle donne e della Rete nazionale dei centri antiviolenza D.i.Re

Equipe

20 operatrici dell’accoglienza
2 educatrici
6 psicologhe
1 assistente sociale
10 legali
5 counsellor
1 sociologa
1 mediatrice culturale

Apertura al pubblico

Lunedì – Giovedì 10.00 – 18.00
Venerdì 10.30 – 14.30

Reperibilità telefonica

Nei giorni e ore di apertura del centro. È possibile lasciare in qualsiasi momento un messaggio in segreteria. La donna è ricontattata entro le 24h.
Telefono: 02.55015519 | Amministrazione e segreteria: 02.55019609
E’ collegato al numero nazionale 1522
Per l’ospitalità in casa rifugio è garantita una reperibilità 24h/24.

Attività

La Casa di Accoglienza delle Donne Maltrattate di Milano vuole essere un luogo di ascolto, di relazione e di aiuto per le donne in difficoltà a causa di violenza fisica, psicologica, sessuale, economica. Offre alle donne:

  • ascolto telefonico;
  • colloqui di accoglienza e per l’accompagnamento in un percorso di fuoriuscita dalla violenza;
  • consulenza legale;
  • consulenza e orientamento specifica sulla violenza economica;
  • ospitalità a donne senza figli minori in case a indirizzo segreto.

Altre Attività

  • Sportello dedicato alle scuole, a cui enti e insegnanti possono rivolgersi per consulenze, aiuti su un caso specifico;
  • percorsi formativi nelle scuole secondarie;
  • percorsi formativi e di sensibilizzazione presso grandi aziende;
  • percorsi formativi a enti e istituzioni;
  • corsi di formazione per consulenti operatrici dell’accoglienza.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale.

Contattaci

Responsabile: Manuela Ulivi
Data di costituzione: 1988
Indirizzo: Via Piacenza 14, Milano
Tel. 02.55015519 | Amministrazione e segreteria 02.55019609
e-mail: info@cadmi.org
sito web: www.cadmi.org
Tipologia ente: Associazione di volontariato Onlus
Servizi erogati: orientamento; accoglienza; assistenza psicologica e legale; ospitalità
Gestiscono case rifugio: si

Donne Insieme Contro la Violenza

Storia

L’associazione opera nel territorio Sud di Milano dal 1998. Nasce su stimolo della Giunta comunale di Pieve Emanuele che, a seguito degli esiti di un’indagine che evidenziano il problema della violenza sommersa nel territorio, delibera nel 1996 la costituzione di un gruppo di donne per la lotta e la prevenzione della violenza di genere e organizza un corso di formazione con la Casa delle Donna Maltrattate di Milano. Due anni dopo si costituisce così l’associazione Donne Insieme contro la violenza.
L’associazione aderisce alla Rete regionale dei Centri antiviolenza e delle Case delle donne e alla Rete nazionale dei centri antiviolenza D.i.Re.

Equipe

5 legali
3 psicologhe
25 operatrici per l’accoglienza

Apertura al pubblico

Martedì 10.00 – 12.00 / 18.30 – 20.30
Mercoledì 9.30 – 11.30 / 15.00 – 17.00
Giovedì 17.30 – 19.30
Venerdì 15.00 – 17.00

Sportello decentrato

Noviglio
Mercoledì 9.30-11.00 / Venerdì 16.00-18.00

Reperibilità telefonica

Negli stessi giorni e ore di apertura del centro.
È attiva 24/24 una segretaria telefonica.
Telefono: 02 90422123 – 029055319
L’associazione è collegata al numero nazionale 1522.

Attività

L’associazione Donne Insieme contro la violenza vuole rappresentare per le donne in difficoltà residenti nel Sud Milano uno spazio accogliente, dove essere credute, ascoltate, supportate nel percorso di fuoriuscita alla violenza. Offre:

  • colloqui telefonici;
  • colloquio di accoglienza, orientamento e affiancamento al percorso di
  • consapevolezza della donna;
  • consulenza legale: fino a 5 incontri gratuiti;
  • orientamento psicologico: fino a 5 incontri gratuiti;
  • accompagnamento e affiancamento nella fruizione di servizi e nel percorso della denuncia.

Altre Attività

  • Iniziative di sensibilizzazione sul territorio e nelle scuole;
  • iniziative formative nelle scuole secondarie;
  • campagne ed eventi di sensibilizzazione;
  • corsi di formazione per volontarie di operatrici dell’accoglienza.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale su richiesta.

Contattaci

Responsabile: Cinzia Dalle Lucche
Data di costituzione: 2000
Indirizzo: Via dei Pini 8, Pieve Emanuele
Tel. 02.90422123 | 02.9055319
e-mail: info@donneinsieme.org
sito web: www.donneinisieme.org
Tipologia ente: Associazione
Servizi erogati: orientamento; accoglienza; assistenza psicologica e legale
Gestiscono case rifugio: no

SVS DAD Onlus – SVS Donna Aiuta Donna Onlus

Storia

L’associazione SVS DAD Onlus, con sede presso la clinica Mangiagalli a Milano, nasce nel 1997 con l’obiettivo di ampliare il sostegno alla donna vittime di violenza e maltrattamento rispetto alla prima assistenza sanitaria e psico-sociale fornite da SVSeD. Offre orientamento e consulenza legale, piccoli aiuti economici alle donne in termini di beni di prima necessità dopo il trauma, pagamento della quota per l’ospitalità in emergenza della donna presso strutture della rete di Milano e del costo di trasporto della donna presso la struttura che la ospita e la consulenza e assistenza legale.

Equipe

9 operatrici per l’accoglienza
21 legali
3 psicologhe
1 assistenti sociali
2 consulenti del lavoro

Apertura al pubblico

Lunedì – Venerdì 9.00 – 15.00

Reperibilità telefonica

Lunedì – Venerdì 9.00 – 19.00
Il centro è collegato al numero nazionale 1522.
I legali civilisti e penalisti sono reperibili 24h/24 presso SVSeD.

Attività

SVSDAD offre supporto alla donna tramite:

  • colloquio di accoglienza;
  • consulenza legale e assistenza legale; gli avvocati garantiscono a tutte le vittime una consulenza e assistenza legale gratuita;
  • assistenza psicologica (massimo 5 incontri, se si riscontra che la donna ha bisogno di un percorso psicoterapeutico viene indirizzata alla Cooperativa Cerchi d’acqua);
  • orientamento lavorativo: grazie ad un protocollo stilato con l’Ufficio per l’Impiego.

Inoltre, collabora con SVSeD nell’emergenza il soccorso prestando i seguenti servizi:

  • pagamento delle spese di trasporto occorrenti alla donna per raggiungere dalla Clinica Mangiagalli la comunità di accoglienza, nel caso che la donna abbia bisogno di ospitalità;
  • pagamento della quota di ospitalità in emergenza nel caso che l’ente della Rete antiviolenza di Milano non abbia posti disponibili;
  • ogni giorno una volontaria di SVSDAD Onlus è disponibile per l’accoglienza alle vittime, gli eventuali accompagnamenti e per offire un aiuto economico per le prime necessità.

Altre Attività

Informazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica attraverso:

  • attività di ricerca conoscitiva e di raccolta dati;
  • organizzazione di convegni e seminari dedicati;
  • percorsi formativi rivolti agli studenti/studentesse delle scuole secondarie di Milano.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale su richiesta.

Contattaci

Responsabile: Rossella Nunziata
Data di costituzione: 1997
Indirizzo: Via Della Commenda 12, Milano
Tel. 333.6532651
e-mail: svsdad@libero.it
sito web: www.svsdad.it
Tipologia ente: Associazione
Servizi erogati: orientamento; accoglienza; assistenza psicologica e legale
Gestiscono case rifugio: no