Category: Senza categoria

Centro Icore

Storia

Il Centro Antiviolenza è attivo dall’anno 2010, associazione ONLUS dal 24.02.2012

Principali finalità: offrire aiuto alle donne che subiscono maltrattamenti e violenza in famiglia e nel sociale, rispondere ai loro bisogni restituendo loro autonomia e maggior senso di dignità e autostima.

Equipe

  • 9 operatrici per ascolto e accoglienza
  • 1 assistente sociale
  • 3 psicologhe
  • 2 legali

Apertura al pubblico

  • Lunedì, mercoledì e venerdì: 9,00 – 12,00
  • Martedì e giovedì: 15,00 – 18,00

Reperibilità telefonica

  • Su numero 0331.618959 (tutti i giorni in orario di sportello, segreteria telefonica 24h/24h)
  • Su numero 345.6062090 (tutti i giorni 24h/24h)

Attività

L’Associazione mette a disposizione delle donne i seguenti servizi:

  • Ascolto e accoglienza
  • Progetti personalizzati di fuoriuscita dalla condizione di violenza
  • Consulenza legale
  • Consulenza psicologica
  • Assistenza e orientamento all’accesso dei servizi del territorio
  • Percorsi di inserimento lavorativo
  • Valutazione del rischio
  • Suggerimenti per avvalersi di risorse economiche messe a disposizione da altri enti.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale per la lingua inglese, francese, arabo e albanese.

Contattaci

Indirizzo: Piazza Martiri della Libertà – 21050 Gorla Maggiore (Va)
Telefono: 0331.618959
E-mail: ass.icore@gmail.com
Presidente: Carla Scandroglio
Data di costituzione: 24 febbraio 2012

DonnaSiCura

Storia

Il Centro antiviolenza è associazione ONLUS dal 23/03/2010.

Principali finalità

Il centro antiviolenza DonnaSicura nasce nel 2009 dall’iniziativa di un gruppo di donne, professioniste del settore socio-sanitario, che decidono di mettere la propria esperienza, competenza ed attitudine all’accoglienza al servizio di tutte le donne che subiscono violenza di genere. Si ispira a principi di solidarietà e si propone il sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro familiari, nonché la diffusione della cultura del rispetto dell’altro e della non violenza, non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale.

DonnaSicura Onlus è inserita:

  • Nel Registro Generale Regionale delle Organizzazioni di Volontariato-Sezione della Provincia di Varese.
  • Nell’Albo Regionale delle Associazioni e del Movimento per le Pari Opportunità.
  • Nella Consulta Femminile Provinciale.
  • Nel numero della rete nazionale antiviolenza 1522 del Ministero delle Pari Opportunità.
  • Nel tavolo interistituzionale antiviolenza della provincia di Varese.

Equipe

  • 20 operatrici per ascolto e accoglienza
  • 4 psicologhe
  • 4 legali
  • 1 mediatrice linguistica

Apertura al pubblico

  • Martedì 15,30-18,30 e giovedì 9,30-12.00 sportello di Travedona
  • Lunedì e venerdì 15,30-18,30 mercoledì 9,30-12,00 sportello di Sesto Calende

Reperibilità telefonica

Da lunedì a sabato dalle 8:00 alle 20.00 al tel.: 340. 1548441
dalle 20:00  alle 8.00 al tel. 348.5181663

Tutti i giorni 24h/24h ai seguenti numeri: 033. 21785132 e 033. 1923161

Attività

Servizi di accoglienza e presa in carico

L’associazione mette a disposizione delle donne i seguenti servizi:

DonnaSicura ha aperto a Travedona Monate e a Sesto Calende sportelli dedicati alle donne vittime di violenza e alla loro rete famigliare, dove si propone un percorso di uscita dalla violenza attraverso:

  • ascolto telefonico
  • colloqui di accoglienza
  • consulenza legale
  • sostegno psicologico
  • orientamento al lavoro (in collaborazione con i comuni)
  • progetti personalizzati di fuoriuscita dalla condizione di violenza
  • assistenza e orientamento all’accesso dei servizi del territorio.
  • Percorsi di inserimento lavorativo

Tutti i servizi vengono offerti a titolo gratuito

Altre attività

Formazione

Con questi obiettivi, le volontarie si impegnano nel programma di formazione, volto allo svolgimento delle attività di ascolto ed accompagnamento, mediante corsi specifici teorico-pratici con esperti del settore e con persone già operanti nei centri antiviolenza.

   Prevenzione

  • Nell’ambito della prevenzione, DonnaSicura ha organizzato corsi di difesa personale che, oltre ad istruire sul piano fisico, cercano di potenziare il livello di autostima dei partecipanti, condizione indispensabile per avere un approccio diverso nei confronti della violenza.

Sensibilizzazione

  • L’opera di sensibilizzazione si avvale anche della collaborazione con gli organi di stampa ed altri soggetti impegnati su questo tema per favorire la diffusione della cultura del rispetto e della non violenza e incentivare l’emersione del fenomeno della violenza di genere e in particolare quella domestica.
  • Con la collaborazione di insegnanti e Capi d’Istituto l’associazione sta valutando quali siano le migliori vie ed il giusto linguaggio per intervenire nella scuola con progetti di sensibilizzazione e prevenzione.
  • Il nostro sito donnasicura.org costituisce un supporto di pronto utilizzo per guidare le donne che subiscono violenza nei primi momenti, fornisce informazioni sullo stalking ed offre una rassegna stampa ed una bibliografia ricche ed aggiornate nell’ottica di capire ed approfondire il problema per meglio affrontarlo.

   Monitoraggio

  • DonnaSicura partecipa all’ Osservatorio Provinciale sul maltrattamento domestico e all’Osservatorio regionale antiviolenza
  • Nel 2009 ha inoltre avviato un’indagine conoscitiva a livello locale sulla realtà ed entità del problema “violenza” nel Comune di Travedona Monate, attraverso un questionario recapitato alle singole famiglie. I risultati sono stati elaborati e saranno di supporto per future azioni sul territorio.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale per la lingua cinese, inglese, francese e spagnolo su richiesta.

Contattaci

Indirizzo: via V.Veneto, 25 – 21028 Travedona Monate (VA)
Telefono: 3401548441/03321785132/0331923161
E-mail: donnasi-cura@libero.it – info@donnasicura.org
Sito web: www.donnasicura.org
Responsabile: Dott.ssa Antonietta Luongo
Data di costituzione: 19 dicembre 2009

Fondazione Caritas Ambrosiana SeD-Servizio disagio donne

Storia

La Caritas Ambrosiana ha iniziato a prestare la propria attenzione alla violenza domestica nel 1994 aprendo un’area specifica, l’ Area maltrattamento e grave disagio della donna che fin dall’inizio ha svolto le seguenti attività:

  • studio e ricerca
  • informazione e sensibilizzazione
  • formazione di operatori e volontari
  • promozione di nuovi servizi
  • rapporti con le Istituzioni e con le Forze dell’ordine
  • intervento diretto con le donne: SeD – Servizio Disagio donne  e la rete delle ospitalità

L’obiettivo dell’Area era ed è quello di proteggere le donne e di accompagnarle in un percorso di autonomia. Perseguire tale obiettivo ha previsto l’avvio di un centro di ascolto specifico divenuto  il Se.D – Servizio Disagio donne nel 1998 e l’apertura di una prima Casa di ospitalità a cui sono seguite altre strutture e la loro messa in rete.

Equipe

  • 1 coordinatrice d’area
  • 1 responsabile del servizio di ascolto, accoglienza e presa in carico
  • 2 assistenti sociali
  • 1 operatrice anche con competenze di segreteria

Orari

  • Dal lunedì al venerdì 00 – 18.00

In altri orari è attiva la segreteria telefonica

L’intervento diretto con le donne: il SeD – Servizio Disagio donne

Offre ascolto e accoglienza, allo scopo di accompagnare la donna “attraverso la relazione di aiuto donna con donna” a scelte consapevoli per costruire un percorso di autonomia, salvaguardando il suo diritto e quello dei suoi figli di uscire dalla sfera della violenza per ritrovare situazioni di benessere e di serenità.

Le azioni del Se.D. sono:

  • Ascolto e accoglienza anche telefonica
  • Presa in carico donne maggiorenni senza figli, elaborazione di progetti individuali di uscita dalla violenza;
  • Attivazione di eventuali consulenze legali e psicologiche ed orientamento al lavoro attraverso i servizi Caritas e/o della rete antiviolenza;
  • Protezione e servizi di autonomia abitativa temporanea;

Altri servizi

  • Servizi di consulenza e orientamento a singoli cittadini ed enti

Il territorio dell’intervento Caritas comprende la Provincia di Milano, di Monza-Brianza, parte di quella di Como e di Bergamo, la Provincia di Lecco e di Varese

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale su richiesta.

Contattaci

Indirizzo: Via della Signora, 3 – 20122 Milano
Telefono: 02.76037352
E-mail: maltrattamentodonne@caritasambrosiana.it
Sito web: www.caritasambrosiana.it/aree-di-bisogno/maltrattamento-donna
Responsabile: Maria Claudia Biondi
Data di costituzione: 1994

Centro di aiuto alla vita – Onlus di Mantova

Storia

Il CAV  è associazione ONLUS dal 12-3-1981. Da Statuto:

  • favorisce la promozione della vita;
  • dà ascolto, accoglienza, ospitalità e protezione a donne, madri e bambini in situazione di emergenza causa violenze, abbandono, discriminazioni, difficoltà socio-economiche, italiani e non;
  • attua iniziative di prevenzione del disagio giovanile;
  • orienta a maternità e paternità responsabili;
  • affianca i Servizi Sociali pubblici e privati;
  • collabora con gli altri CAV e i Consultori;
  • opera in Mantova e Provincia;
  • tutte le prestazioni fornite sono gratuite.

Equipe

50 operatrici per ascolto e accoglienza
2 assistenti sociali
1 educatrice
1 counsellor
1 psicologa
2 legali

Apertura al pubblico

Martedì, mercoledì, giovedì e venerdì  9.30 – 12. 00
Lunedì e mercoledì 15,30-18,00

E’ possibile fissare telefonicamente appuntamenti anche in altri giorni e orari. 

Reperibilità telefonica

Da lunedì a sabato dalle 9,00 alle 19,00 0376-325737 o 0376-225959
Tutti i giorni 24h/24h su cellulare dedicato 349-9011590 SOS VIOLENZA

Attività

L’associazione mette a disposizione delle donne i seguenti servizi:

  • ascolto e  accoglienza;
  • sostegno anche economico a mamme in difficoltà;
  • progetti personalizzati di fuoriuscita dalla condizione di violenza;
  • ascolto telefonico per giovani e adolescenti (Telefono Giovane 0376-225959 tutti i pomeriggi dalle 16,00 alle 19,00);
  • consulenza legale;
  • consulenza psicologica;
  • assistenza e orientamento all’accesso dei servizi del territorio;
  • percorsi di inserimento lavorativo;
  • servizi per i minori.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale su richiesta.

Contattaci

Indirizzo: via Vittorino da Feltre, 46 – 46100 Mantova
Telefono: 0376-325737 // 0376-225959 // 24h/24h 3499015990
E-mail: info@centroaiutovitamantova.it
Sito web: www.centroaiutovitamantova.it
Responsabile: Marzia Monelli
Data di costituzione: 1981

Fondazione Somaschi Onlus

Storia

Fondazione Somaschi eredita nel 2013 l’attività quindicinale dei Padri Somaschi nel campo del contrasto alla violenza alle donne. Ha attivo un centro antiviolenza e case protette per l’accoglienza residenziale di donne sole o con figli a carico, con case differenziate e rispettose della tipologia del disagio. Il territorio di intervento è la città di Milano e hinterland anche se le segnalazioni per l’accoglienza provengono da tutto il contesto regionale.

Equipe Centro Antiviolenza

1 coordinatrice
2 operatrici  per l’accoglienza
1 psicoterapeuta
1 assistente sociale

Apertura al pubblico del centro antiviolenza

Lunedi e venerdì       9.00 – 18. 00

Reperibilità telefonica

H24

Attività

L’associazione mette a disposizione alle donne i seguenti servizi:

  • ascolto telefonico
  • colloquio di accoglienza e di presa in carico
  • consulenza e assistenza legale
  • consulenza psicologica
  • orientamento alla ricerca lavorativa e abitativa
  • ospitalità

Altre attività

  • Percorsi formativi nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale su richiesta.

Contattaci

Indirizzo: Piazza XXV Aprile, 2 – 20121 Milano
Telefono: 3349270177
E-mail: accoglienzadonne@fondazionesomaschi.it
Sito web: www.fondazionesomaschi.it
Coordinatore: Valerio Pedroni
Data di costituzione: 2013 (La fondazione eredita l’attività quindicinale dei Padri Somaschi nel campo della violenza alle donne)

Soccorso Violenza Sessuale e Domestica – SVSeD

Storia

Il Soccorso Violenza Sessuale e Domestica (SVSeD) è un servizio di emergenza e urgenza attivo presso la Clinica Mangialli dal 1996, a seguito dell’introduzione della legge 66/1996 che modifica il reato di violenza sessuale da reato contro la morale pubblica a reato contro la persona.
Si tratta del primo servizio pubblico di supporto sanitario, psicologico e sociale a favore delle persone vittime di violenza sessuale e domestica in Italia.
Nel corso degli anni il servizio ha sviluppato una serie di azioni per il contrasto del maltrattamento. Nel 2007, dalla consapevolezza che il fenomeno si riscontra soprattutto a livello domestico, si è aggiunto il Soccorso Violenza Domestica. Da allora il centro antiviolenza pubblico localizzato in Clinica Mangiagalli è stato SVSeD (Soccorso Violenza Sessuale e Domestica).

Equipe

2 psicologhe
2 assistenti sociali
1 ginecologa
1 infermiera/ostetrica
1 medico legale
1 operatrice d’accoglienza dell’associazioni Telefono Donna Onlus e SVSDonnAiutaDonna Onlus.

Inoltre si avvale, grazie ad una convenzione, di 21 legali di SVSDAD e di 7 mediatori linguistico – culturali di una cooperativa sociale.

Apertura al pubblico

Lunedì – Venerdì 8.30 – 17.00

Reperibilità telefonica

Tutti i giorni 24h/24
Telefono: 02.55032489 per la violenza sessuale 1 ginecologa, 1 infermiera/ostetrica, 1 medico legale
02.55038585 per la violenza domestica 1 assistente sociale/psicologa, 1 medico legale
Il centro è collegato al numero nazionale 1522.

Attività

SVSeD garantisce assistenza sanitaria, psicologica, sociale e medico legale alle donne vittime di violenza. La sua localizzazione all’interno di un dipartimento ospedaliero ha permesso il coinvolgimento di tutte le specialità internistiche chirurgiche, psichiatriche, pediatriche, ostetrico-ginecologiche. Il lavoro dei medici e infermiere/ostetriche è sempre integrato con attività di sostegno da parte di psicologhe e assistenti sociali. Inoltre, al servizio si affiancano gli avvocati penalisti e civilisti dell’associazione di volontariato SVS Donna Aiuta Donna, per l’assistenza legale alla donna.
Gli avvocati garantiscono a tutte le donne che vengono al servizio una consulenza e assistenza legale gratuita per la vittima. Ogni giorno una volontaria di SVSDAD onlus è disponibile per l’accoglienza alle vittime, gli eventuali accompagnamenti e per offrie un aiuto economico per le prime necessità.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale ogni giorno per la lingua araba, romena, inglese, francese, cinese, indiano, cingalese, urdu,turco, filippino e bulgaro.

Contattaci

Responsabile: Alessandra Kustermann
Data di costituzione: 1997
Indirizzo: Via Della Commenda 12, Milano
Tel. 02.55032489 | 02.55038585 | Fax. 02.55032130
e-mail: svsed@policlinico.mi.it
sito web: www.svsdad.it
Tipologia ente: Servizio sanitario
Servizi erogati: assistenza sanitaria da parte di ginecologa,medico legale, infermiera/ostetrica 24 ore su 24, 365 giorni all’anno; accoglienza e informazioni da parte del personale sanitario e psicosociale; percorso psicologico di elaborazione del trauma; follow-up sanitari e psicosociali
Gestiscono case rifugio: no

Associazione M.I.A. – Movimento Incontro Ascolto

Storia

M.I.A. – Movimento Incontro Ascolto nasce su input del Centro antiviolenza AIDA di Cremona che propone al Comune di Casalmaggiore di organizzare un corso per volontarie di accoglienza sul suo territorio.
Al termine del percorso formativo, l’8 marzo 2012, si costituisce un gruppo informale che offre accoglienza e sostegno alle donne che vivono situazioni di difficoltà. Un anno dopo il gruppo si costituisce in associazione.
M.I.A. si propone come luogo di ascolto per donne che vivono una condizione di violenza fisica e psicologica e come luogo di promozione e sensibilizzazione per una cultura dei diritti della donna.

Equipe

12 operatrici per l’accoglienza tra cui:
1 assistente sociale
3 infermiere
2 psicologhe
1 mediatrice culturale
1 sindacalista esperta di mobbing

Apertura al pubblico

Lunedì ore 10 – 12
Mercoledì ore 16.30 – 18.30
Venerdì ore 16.30 – 18.30
Su appuntamento, il centro è disponibile ad incontrare la donna anche in differenti giorni e orari.

Reperibilità telefonica

Gruppo M.I.A. – Movimento Incontro Ascolto si propone come luogo di ascolto per donne che vivono una condizione di violenza fisica e morale.
Offre attività di:

  • ascolto telefonico;
  • colloqui di accoglienza e sostegno nel percorso di fuoriuscita dalla violenza;
  • assistenza e accompagnamento della donna alla rete dei servizi;
  • consulenza psicologica;
  • consulenza legale;
  • sostegno counseling.

Altre attività

L’associazione è anche luogo di promozione e sensibilizzazione per una cultura dei diritti della donna.
Organizza:

  • eventi e iniziative di sensibilizzazione al fenomeno sul territorio;
  • percorsi formativi presso le scuole secondarie di secondo grado.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale  per la lingua araba e romena per le altre lingue su richiesta.

Contattaci

Responsabile: Annise Grandi
Data di costituzione: 2012
Indirizzo: Via A. Grandi, 28 Casalmaggiore (CR)
Cell. 377.9489384
Tel. 0375.061754
e-mail: gruppomia@gmail.com
sito web: in costruzione
Tipologia ente: associazione
Servizi erogati: orientamento; accoglienza; assistenza psicologica e legale
Gestiscono case rifugio: no

Associazione Incontro Donne Antiviolenza A.I.D.A. onlus

Storia

L’associazione AIDA Onlus opera nel Cremonese dal 2001. Nasce per iniziativa di un gruppo di donne già impegnate all’interno di associazioni femminili di Cremona. L’associazione si propone di sviluppare una forte solidarietà fra donne al fine di operare contro la violenza di ogni tipo, di promuovere il riconoscimento del valore delle donne e dell’inviolabilità della loro persona, di offrire aiuto, nel rispetto della cultura di ciascuna, alle donne che subiscono molestie, maltrattamenti e violenze restituendo loro armonia, senso di dignità e autostima.

AIDA aderisce alla Rete regionale dei Centri antiviolenza e delle Case delle donne e alla Rete nazionale dei centri antiviolenza D.i.Re.

Equipe

12 operatrici per l’accoglienza
1 counsellor
2 psicologhe
3 legali

Apertura al pubblico

Lunedì – Giovedì 17.30 – 19. 30
E’ possibile fissare telefonicamente appuntamenti anche in altri giorni e orari.

Reperibilità telefonica

Tutti i giorni dalle 8.00 alle 22.00 su cellulare dedicato 338.9604533
Il centro antiviolenza è collegato al numero nazionale 1522.

Attività

L’associazione mette a disposizione alle donne i seguenti servizi:

  • ascolto telefonico;
  • incontri di accoglienza e di orientamento alla presa in carico;
  • consulenza legale;
  • consulenza psicologica;
  • assistenza e orientamento all’accesso dei servizi del territorio.

Altre attività

  • Percorsi formativi nelle scuole secondaria di secondo grado;
  • percorsi formativi rivolti a figure sul territorio che si trovano a
  • confrontarsi con il fenomeno;
  • percorsi formativi per nuove volontarie di accoglienza;
  • progetti formativi rivolti ad operatori sanitari sull’approccio alle vittime di violenza di genere e stalking;
  • eventi e iniziative di sensibilizzazione del fenomeno e conoscitive dell’associazione.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale su richiesta.

Contattaci

Responsabile: Monica Pedroni
Data di costituzione: 2001
Indirizzo: via Palestro 34, Cremona
Telefono: 0372.801427 | cell. 338.9604533
e-mail: aida.onlus@virgilio.it
sito web: www.aidaonluscremona.it
Tipologia ente: onlus
Servizi erogati: orientamento; accoglienza; assistenza psicologica e legale
Gestiscono case rifugio: no

Telefono Donna Onlus Milano

Storia

Accoglie le richieste d’aiuto delle donne e delle famiglie in difficoltà, in particolare delle vittime di violenza domestica e di stalking, offrendo gratuitamente i servizi di accoglienza e ascolto telefonico (attivo 24 ore su 24, anche nei giorni festivi), percorsi di counseling, consulenza psicologica e legale, orientamento al lavoro, ai servizi sociali territoriali oltre all’invio alle reti contro la violenza del territorio. Ad oggi sono più di 91.000 i casi seguiti da Telefono Donna, provenienti da tutta Italia, di cui più di 27.400 di violenza domestica.

E’ una ONLUS, iscritta al Registro Generale Regionale delle Associazioni di Volontariato e di Solidarietà Familiare, fa parte del C.N.D.I. (Consiglio Nazionale Donne Italiane) ed è affiliato al Conseil International des Femmes (ONU).

Equipe

10 operatrici dedicate all’accoglienza
10 educatrici
10 psicologhe
2 avvocati
1 consulente del lavoro
10 counselor

Apertura al pubblico

Il Centro è aperto al pubblico dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.30 alle ore 17.30

Reperibilità telefonica

Il servizio di reperibilità telefonica è garantito 24 h su 24 ai numeri:
02.6444.3043/44 violenza domestica
02.366.688 antistalking

Telefono Donna è collegato al numero nazionale antiviolenza 1522.

Attività

Telefono Donna garantisce i seguenti servizi:

  • Accoglienza e ascolto telefonico o in sede.
  • Consulenza psicologica.
  • Consulenza legale gratuita.
  • Counseling.
  • Gruppi di auto mutuo aiuto.
  • Casa Rifugio: servizio di accoglienza abitativa temporanea.

Altre attività

  • Accompagnamento ai servizi sociali territoriali.
  • Sportelli Antistalking: presso l’A.O. Niguarda Ca’ Granda di Milano e presso l’Ospedale Manzoni di Lecco.
  • Sportelli Rosa: nati per fornire sostegno, informazione e supporto psicologico alle donne in cerca di un’occupazione.
  • Interventi di prevenzione e di riduzione del rischio di dipendenza.
  • Attività di sensibilizzazione conferenze e incontri sulle tematiche delle pari opportunità e della prevenzione della violenza in tutte le sue forme.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale su richiesta.

Contattaci

Indirizzo: Piazza Ospedale Maggiore, 3 20162 Milano
Telefono segreteria: 02.6444.4006
Telefono ascolto: 02.6444.30. 43/44
Fax: 02.6444.3042
Email: centroantiviolenzatd@comunedimagenta.it.
Sito web: www.telefonodonna.it
Legale Rappresentante: Rita Vacchini
Data di costituzione: 1992
Casa rifugio:

Telefono Donna Lecco

Storia

Telefono Donna Lecco nasce nel 1988 all’interno dell’UDI – Unione Donne Italiane. Dalla costatazione che molte donne avevano molteplici bisogni che non si esaurivano con gli aspetti legali, e sull’esempio dell’apertura della Casa delle Donne Maltrattate a Milano, viene costituito Telefono Donna Lecco. L’obiettivo dell’associazione è prestare assistenza a donne che subiscono maltrattamenti e violenze in famiglia.

L’associazione aderisce alla Rete Regionale dei Centri antiviolenza e delle Case delle donne.

Equipe

15 operatrici per l’accoglienza
4 psicologhe
4 legali
1 counselor

Apertura al pubblico

Sede di Via Parini n. 6 – Lecco
Lunedì – Venerdì 10.30 – 12.00
Martedì – Giovedì 17.00 – 18.30
Mercoledì 14.30 – 16.00

Altri Sportelli
presso il consultorio di Lecco – telefono 347 248084 – tutti i Mercoledì dalle 9.30 alle 11.30
presso il consultorio di Introbio – telefono 331 4145312 – 1° e 3° Lunedì del mese dalle 9.30 alle 11.30

Reperibilità telefonica

Nei giorni e ore di apertura della sede o chiamando i cellulari per i 3 sportelli.
In altri giorni e ore è possibile lasciare un messaggio in segreteria.
Telefono: 0341-363484
Il centro è collegato al numero nazionale 1522.

Attività

Telefono Donna Lecco è un’associazione che affianca le donne nel percorso di fuoruscita dalla violenza instaurando con loro una relazione paritetica di fiducia reciproca, senza alcun tipo di pregiudizio e giudizio nei loro confronti. Offre:

  • ascolto telefonico;
  • colloqui di accoglienza e accompagnamento in un percorso di uscita dalla violenza;
  • consulenza legale;
  • consulenza psicologica: percorso di 10 incontri;
  • counseling: percorso di 10 incontri;
  • orientamento nell’accesso dei servizi del territorio;
  • gruppi di auto mutuo aiuto.

Altre Attività

  • Percorsi di formazione a enti e istituzioni del territorio;
  • eventi e iniziative di sensibilizzazione sul territorio e nelle scuole medie superiori.

Il Centro offre il servizio di mediazione linguistico culturale su richiesta.

Contattaci

Responsabile: Giuseppina Panzeri
Data di costituzione: 1998
Indirizzo: Via Solferino, 13/A – Lecco
Tel. 0341.363484
e-mail: teldonnalecco@alice.it
sito web: www.telefonodonnalecco.it
Tipologia ente: Onlus
Servizi erogati: orientamento accoglienza assistenza psicologica e legale
Gestiscono case rifugio: no